Hair Clinic
Nuovo su Alopecia24? Stai cercando informazioni sull'Alopecia? INIZIA DA QUI

Reinfoltimenti non Chirurgici – Protesi e Parrucchini

Nell’ambito della calvizie e dell’alopecia, con il termine reinfoltimento non chirurgico si intende l’utilizzo di una protesi di capelli o in parole povere “parrucchini“. Vi sarete di sicuro imbattuti in soggetti il cui parrucchino non passa inosservato non riuscendo in alcun modo a simulare la reale capigliatura.

Fortunatamente, però, con gli anni le protesi sono andate sempre più migliorando riuscendo a riprodurre una naturale capigliatura non distinguibile da quella vera.

Con questa soluzione è possibile ottenere i migliori risultati estetici in tempi brevissimi. Questa scelta deve essere ben ponderata e, per ottenere un risultato ottimale, la protesi deve rispondere ad importanti requisiti:

  • La qualità dei materiali: migliori sono i materiali e più naturale sarà il risultato. Non risparmiate su questo punto.
  • La base dell’impianto: è fondamentale che la base sia invisibile, la persona che indossa l’impianto non deve preoccuparsi del fatto che si possa notare che indossi un parrucchino. Inoltre la traspirazione della base deve essere del 100%. Questo risultato si può facilmente ottenere con l’utilizzo di retine ultrasottili che non siano visibili nemmeno quando non hanno i capelli impiantati o non aderiscono alla cute.
  • La qualità dei capelli: importante è il tipo di capelli utilizzato. E’ indispensabile, per assicurare naturalezza con qualunque densità di capelli e scegliere il capello giusto. Generalmente un capello europeo non trattato chimicamente è più costoso rispetto a capelli indiani o cinesi trattati che oltre ad un aspetto innaturale danno subito problemi di ossidazione e, quindi, di riflessi rossi. Inoltre il capello occidentale è sottile e mobile, mentre quello indiano o cinese, anche se diventa sottile dopo i trattamenti chimici, rimane più fermo e rigido. Esistono capelli europei venduti a basso costo, diffidatene poiché la lavorazione di questo capello richiede che venga estratto con la radice per poterne verificare la direzione quando lo si innesta nella base della protesi. Questa operazione è lunga e costosa e fa lievitare il prezzo della protesi, ma i risultati sono sorprendenti.
  • La tecnica di lavorazione della protesi: i capelli devono essere innestati nella protesi uno ad uno a mano a forma di ellisse partendo dal vertice. Se la lavorazione non segue questo criterio il risultato sarebbe un prodotto con capelli annodati doppi e tripli, nodi visibili e palpabili e un capello scadente.

Poiché la protesi è un’applicazione posticcia di capelli, il soggetto che la indossa deve sentirsi sicuro e tranquillo che questa non si sposti rivelando la sua esistenza. Inoltre deve garantire comodità e zero fastidi. Qualora l’insicurezza di “essere scoperti” sia troppa potete valutare anche soluzioni più durevoli come l’autotrapianto di capelli.

Protesi e Parrucchini: Gli attacchi

In base alle proprie necessità è possibile scegliere tra diversi tipi di attacchi:

  • Nastri biadesivi: ve ne sono di differenti tipi, dal più leggero al più forte, tutti devono, però, resiste per parecchi giorni oltre sopportare i lavaggi con acqua. È importante comunque è si tratti sempre di nastri medicali, in modo da evitare il rischio di qualsiasi tipo di allergia.
  • Adesivi liquidi: sono adesivi non stesi su pellicola ma liquidi che consentono un attacco chiamato semi-permanente, in quanto della durata anche di due mesi. È bene assicurarsi della non tossicità di tali prodotti dovendoli tenere a contatto con il cuoio capelluto per tempi prolungati. Inoltre devono essere dermatologicamente testati e, fondamentale, vanno utilizzati solo con protesi che fanno traspirare la cute. Oltre al fatto di lasciar respirare la cute, è importante anche poterla lavare senza rischi per la protesi.
  • Clips: questo è uno dei metodi più antichi utilizzati per fissare la protesi al capo del paziente. Le clips vengono cucite alla base della protesi. Questo sistema si usa solamente in rarissimi casi come per i portatori di protesi da lungo tempo e nei casi di persone che vogliono portare la protesi dopo aver fatto un trapianto di capelli, per superare le prime fasi durante le quali i capelli non sono ancora cresciuti in maniera omogenea.
  • Attacco STH tramite i propri capelli: questo è un nuovo tipo di attacco che viene utilizzato nel caso di pazienti allergici a qualsiasi tipo di adesivo.

protesi e parrucchini - alopecia

Tra i prodotti più commercializzati sul mercato vi sono:

HRS-Dermo

Ciò che rende straordinario questo prodotto e’ la sottigliezza della retina e un’ottima resistenza all’ usura. Sistemi con uno spessore simile o leggermente superiore  generalmente hanno una durata di circa un mese e mezzo. La Dermo, invece, può arrivare a sei mesi prima di dover essere sostituita. La tecnica di lavorazione di questi sistemi e’ molto accurata e precisa perché i capelli devono essere inseriti in una membrana così sottile, senza romperla ed in maniera da offrire sufficiente resistenza ai movimenti a cui il capo è soggetto. Ricordate che più un impianto è sottile maggiormente risulta trasparente, impercettibile al tatto e leggero, tanto da non essere sentito da chi lo indossa. L’HRS Dermo è il sistema più adatto ai nuovi portatori, quello con il migliore rapporto tra risultato estetico e semplicità di utilizzo.  Questa protesi assicura un effetto estetico totalmente naturale. Il prezzo si aggira dai 200 ai 700 euro a sistema, secondo lunghezza e tipo capelli.

Ultra Lace

Il modello Ultra Lace con basi a rete personalizzate viene consigliato per ottenere la massima naturalezza ottenibile da un sistema di capelli. Come le migliori protesi, anche con questa le basi sono invisibili, impalpabili e traspiranti al 100%. Non presentano problemi di nodi o visibilità a nessuna densità di capelli. Per i capelli è possibile fare richiesta per avere quelli naturali europei non tinti o alterati in alcun modo, per ottenere il massimo risultato estetico e naturale. I capelli europei vengono lavorati in colore, ondulazione e spessore naturale per assicurare ai propri clienti una totale naturalezza del sistema e il miglior risultato estetico. In aggiunta, poiché questi capelli non hanno subito alterazioni chimiche o colorazioni, non si avranno variazioni di colore nel tempo o problemi di secchezza del capello. Il prezzo dei capelli europei in colore e ondulazione naturale parte da 400€.

La scelta del reinfoltimento non chirurgico, per alcuni, è quella migliore. La cosa importante è scegliere la protesi che meglio si adatta alle proprie esigenze ed al proprio cuoio capelluto in modo da non creare alcun tipo di disagio a chi la porta.